Vegan Beauty: deodorante roll on fai da te!





Ciao ragazze oggi si parla di bellezza  fai da te!
Come avrete notato io sono la classica cliente a cui il marketing punta: datemi un bel packaging, le certificazioni, la garanzia che il prodotto sia vegan e mi avrete :-)

Non è il caso della mia amica Anastasia, invece, che da qualche tempo si è appassionata all’autoproduzione di prodotti di bellezza fai da te. E così per Natale mi ha regalato alcuni prodotti strepitosi che voglio assolutamente condividere con voi!
Visto che non sono molto esperta di autoproduzione ho chiesto il contributo di Anastasia per scrivere questo post in modo che oltre ad elencarci gli inci ci possa dare anche qualche interessante dritta sulla funzionalità di ogni ingrediente del prodotto in questione.

Iniziamo dal deodorante roll-on che utilizzo ogni giorno da quando me lo ha regalato  e che non ha nulla da invidiare ad un normalissimo deodorante: resiste tutto il giorno, ha una buona profumazione non invadente ed è molto delicato sulla pelle.
L’unica differenza è che ci mette un attimo in più ad asciugare quindi dopo l’applicazione aspetto un pochino prima di indossare la maglia.

Di seguito gli ingredienti utilizzati e la spiegazione tecnica di Anastasia sui singoli ingredienti che ha utilizzato. 
Se siete interessate a conoscere da vicino i prodotti Arbor Vitae di Anastasia o avere qualche dritta sulla preparazione di cosmetici fai da te potete scriverle all'indirizzo mail arborvitaecosmetics@gmail.com


Ingredienti del deodorante roll on :
Acqua distillata,  Gomma xantana,  Glicerina vegetale, Olio di semi di girasole biologico, Bicarbonato di sodio, Olio essenziale di Tea Tree, Olio essenziale di Lavanda.

Acqua distillata (Aqua): è l’ingrediente indispensabile per evitare un’iniziale contaminazione batterica.

Gomma xantana (Xanthan gum): è il gelificante naturale più utilizzato ed ha l’aspetto di una polvere marrone dalla fine granulometria, facilmente solubile in acqua, insolubile in olio. La Gomma Xantana viene sfruttata per la sua capacità di “rigonfiarsi” nell’acqua, andando a formare una struttura tridimensionale che consente di ottenere dei gel.
É stabile in un ampio range di temperature e pH.

Glicerina vegetale (Glycerin): la glicerina (o glicerolo) è un liquido viscoso, incolore, miscibile con acqua e alcol, solubile in acqua, alcool e acetone in qualunque proporzione, insolubile in etere, cloroformio e oli grassi.
La glicerina rappresenta l’umettante più usato in ambito cosmetologico ed è ben tollerata dalla cute. A basse concentrazioni è utile per preservare il prodotto dalla disidratazione, a dosaggi elevati svolge un’ottima attività idratante e plastificante nei confronti dell’epidermide e, se utilizzata in percentuale elevata all’interno del prodotto (oltre il 40%), può esplicare anche un’attività conservante. La glicerina è da ritenere dunque, dal punto di vista tecnologico e dermatologico, una sostanza polifunzionale e sicura.

Olio di semi di girasole biologico spremuto a freddo (Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil: la spremitura a freddo garantisce il mantenimento di tutte le caratteristiche proprie tra cui: la ricchezza in vitamina E, gli acidi grassi essenziali e i minerali; è fluido, giallo oro e ha un leggero aroma di noce. Adatto a tutti i tipi di pelle.

Bicarbonato di sodio (Sodium Bicarbonate): l'idrogeno carbonato di sodio (NaHCO3), detto comunemente bicarbonato, è un sale estremamente solubile in acqua.
L’odore sgradevole del sudore è causato dalle molecole organiche maleodoranti che, pur non essendo contenute direttamente nel sudore, possono essere prodotte in seguito al metabolismo dei batteri che vivono naturalmente sulla nostra pelle.
Il bicarbonato sciolto in acqua (o nel sudore) dà una soluzione debolmente alcalina, pochissimo superiore al valore di neutralità (pH 7).
L'azione batteriostatica, e quindi da “deodorante”, NON è dovuta alla sua estrema acidità o alcalinità ma semplicemente alla sua salinità.
I deodoranti in commercio per “funzionare” si basano sulle proprietà di alcune sostanze. Spesso vengono aggiunti profumi che servono solo a coprire l'odore.
Per esempio ci sono gli ANTITRASPIRANTI (alluminio cloroidrato, allume di potassio o allume di rocca) e sono quelli solitamente più efficaci perché astringenti, esercitano cioè un'interazione con i muscoli involontari dei canalicoli sudoripari e questo impedisce al sudore di uscire naturalmente.
I MICROBICIDI (alcool, triclosan) invece distruggono la flora batterica che è responsabile della degradazione di alcune componenti del sudore, con conseguente formazione di composti odorosi sgradevoli volatili caratteristici.
Buoni deodoranti commerciali potrebbero essere per esempio a base di trietile citrato. Questa sostanza viene attaccata per prima dai batteri, che la trasformano in acido citrico.
Si verifica così un abbassamento del pH che inibisce la crescita batterica e quindi la produzione di odori sgradevoli.
Se la sudorazione rappresenta un grosso problema si può sostituire il bicarbonato di sodio con l'allume di potassio, ma in questo caso si renderà necessaria l'aggiunta di un conservante.
Olio essenziale di Tea Tree (Melaleuca Alternifolia Leaf Oil): ha proprietà antibatterichecicatrizzanti, antimicotiche e antiodoranti. Olio essenziale dalle innumerevoli proprietà, combatte efficacemente i cattivi odori causati dalla sudorazione.

Olio essenziale di Lavanda ( Lavandula Latifolia Oil) : olio essenziale multifunzionale ha azione antisettica, antibiotica e cicatrizzante.

Commenti

  1. Sicuramente m'informerò su questa linea di prodotti che non conoscevo!!!
    Grazie per la segnalazione :-)

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara! Se vuoi sentire Anastasia la trovi qui:
      arborvitaecosmetics@gmail.com

      Elimina

Posta un commento