Come scegliere l'abito da sposa


fonte immagine Pinterest
Ciao ragazze, è periodo di matrimoni e molte di voi probabilmente sono vicine al fatidico sì, mentre altre magari stanno iniziando a pensare all'abito.
Ecco una piccola linea guida per scegliere l'abito perfetto in base al vostro fisico!


Donna a clessidra: fianchi e spalle proporzionati e vitino da vespa.
Il tuo abito è quello a sirena perché ti fascia sui punti giusti e valorizza il punto vita.
Se vuoi che quel giorno sia veramente da favola allora potrai scegliere un abito dalla gonna ampia da perfetta principessa. Con i tessuti ti puoi sbizzarrire in base alla stagione e alle tue preferenze: ti starà bene sia il tessuto più rigido come il taffetà (attenzione perché spesso è in seta) se scegli l’abito a sirena, sia il tessuto fluido come il cady o l’organza nel caso dell’abito da principessa.
Puoi scegliere anche un abito ricco di decorazioni se ti piacciono, ma avendo cura di non scegliere un modello che le abbia all’altezza dei fianchi perché creerebbero troppo volume.



 
Donna a triangolo : spalle larghe e fianchi stretti.
Le spalle larghe per la maggior parte delle donne viene considerato un problema perché è un dettaglio molto mascolino, quindi cerchiamo di enfatizzarle il meno possibile.Innanzitutto è da evitare qualunque tipo di dettaglio all’altezza di collo, decolletè e spalle, quindi per la parte superiore dell’abito sarà il caso di scegliere tessuti lisci e linee pulite.
Spesso si tende a nascondere il difetto coprendolo, ma in questo caso delle maniche (di qualunque lunghezza) accentuerebbero la dimensione delle spalle. Sarà il caso perciò di scegliere un abito monospalla o con spalline sottili. Se non ti senti a tuo agio con le spalle troppo in vista puoi scegliere la manica cortissima, magari in tulle trasparente che creando un effetto vedo-non vedo non segna troppo il difetto. I fianchi sono poco pronunciati quindi potrai sfruttare questa tua caratteristica per aumentare il volume con dei dettagli come drappeggi o sovrapposizioni, ma anche un fiocco o un fiore laterale che tenga su il tessuto per lasciare poi cadere morbidamente la sovra gonna.
La donna a triangolo  ha solitamente la vita sottile quindi puoi sfruttare questo pregio arricchendo questa zona con dei dettagli importanti come una cintura alta impreziosita di strass o perline. Visto che la parte superiore deve essere semplice puoi divertirti con i dettagli anche grandi sulla gonna, si davanti che sul retro, puoi scegliere un bel fiocco sulla schiena al quale creare uno strascico o come dicevamo prima un fiore sul davanti o ancora dei dettagli in pizzo, ricami o applicazioni sul bordo di tutta la gonna.
 



Fisico a pera: spalle strette, seno piccolo e fianchi prosperosi.
Nel tuo caso ci concentreremo maggiormente sulla parte superiore del fisico in modo da distogliere l’attenzione dai fianchi abbondanti. Sceglierai quindi una scollatura generosa (senza mai esagerare) impreziosita da strass e applicazioni oppure da pizzo e ricami. Per quanto riguarda la gonna potrai nascondere i fianchi sotto una bella ampiezza, l’abito da principessa ti starà benissimo, mentre dovrai evitare linee fascianti come ad esempio quello a sirena o il taglio impero che non valorizza le spalle e crea un effetto abito premaman.
La donna a pera solitamente ha la pancia piatta quindi puoi impreziosire con dettagli anche questa zona a patto di non scendere troppo verso i fianchi. Se nel tuo caso sarebbe meglio scegliere un abito con bustier che segna la vita e si allarga sui fianchi per lasciare spazio alla gonna ampia.
Da escludere l’abito intero perché è meno strutturato.
 




Donna a rettangolo: senza forme, la vita, spalle e i fianchi hanno al stessa larghezza.
Il tuo abito non dovrà essere troppo fasciante perché non avendo curve accentueresti i tuoi difettucci. Meglio scegliere le linee morbide e svasate che accompagnano la figura dolcemente, impreziosendo l’abito con dettagli in punti strategici per creare formosità altrimenti inesistenti.
Puoi optare per una cinturina i vita in pizzo o di micro perline e paillettes, oppure giocare sui tagli dell’abito stesso, ad esempio verticali e sagomati in zone come i fianchi daranno l’illusione di forme che in realtà non vi sono.Stesso risultato lo otterrai con un abito a più strati, magari asimmetrico, ma sempre in tessuto leggero.



 
Donna a mela: girovita morbido, con busto tondeggiante.
In questo caso è importante spostare l’attenzione dal girovita, quindi andremo alla ricerca di un abito che valorizzi il seno e le gambe (in quest’ultimo caso è un po’ più difficile visto che solitamente l’abito è lungo). La scollatura può essere generosa e impreziosita da applicazioni, ricami e merletti, ma attenzione alle maniche, infatti spesso le donne con il fisico a mela hanno anche le braccia morbide, quindi la manica non deve essere stretta o “tagliare” a metà il braccio creando il rotolino.
Tra i vari modelli di abiti da sposa quello che più ti si addice è l’abito in stile impero perché è l’unico che non strizza la vita. Se la tua pancetta si limita ad un paio di chili di troppo puoi scegliere un modello con bustier rigido che conterrà perfettamente il rotolino di troppo, ma se i tuoi chili in eccesso sono molti di più allora sarà più appropriato scegliere lo stile impero che valorizzerà il seno e accompagnerà le forme del girovita senza comprimerlo.
Per valorizzare le gambe sarebbe opportuno scegliere una gonna corta, modello però che non va per la maggiore tra le spose. Se ti piace puoi far risaltare le gambe con una gonna più corta sul davanti e a coda lunga sul retro.
Se sei più tradizionalista e preferisci il lungo puoi giocare con le sovrapposizioni di tessuti impalpabili, in questo modo camminando si creerà un bell’effetto che distoglierà lo sguardo dal girovita (che comunque non si vedrà con questo modello di abito).
Se ti piacciono i drappeggi sceglili sul retro dell’abito evitando quindi la zona della vita altrimenti si creerà troppo volume.
 
 
* fonte immagini Google immagini.  Gli abiti sono stati selezionati per modello e non per tessuto, pertanto non vanno intesi come vegan.

Commenti

  1. Buongiorno.... che bellissimi abiti.... ho sognato un pò con questo post....
    A presto Evita

    RispondiElimina

Posta un commento