Funny bags!

Monki (fonte immagine Asos)

Ciao girls, siete anche voi bag victim come me?
Io le adoro, sono proprio attratta dalle borse, ne ho un sacco e ne vorrei avere sempre di più! Del fascino delle borse e delle più celebri avevo già parlato QUI tempo fa affrontando anche il tema delle IT BAG in versione vegan (si può, si può!).
Oggi però la mia selezione è dedicata alle borse “divertenti” perfette per dare un tono brioso ad un look semplice e dare un tocco di colore ai nostri outfits in queste belle giornate estive. Ma quando indossarle? Praticamente per ogni occasione tranne quelle davvero formali come colloqui di lavoro o cerimonie. Potrete scegliere se fare in modo che la borsa sia il punto forte del vostro look oppure mixarla con una serie di altri capi  e accessori colorati e briosi.
In tema di funny bags tra i grandi marchi spiccano da sempre le borse di Braccialini, Moschino, Agatha Ruiz de la Prada e Jean Paul Gaultier. Trovarle vegan può essere difficile, ma alcuni brand hanno la linea più economica e solitamente sono realizzate in materiali alternativi alla pelle, certo non per questioni etiche ma di denaro.
Non date quindi mai per scontato che siano di pelle e controllate sempre l’etichetta, mi è capitato più volte di vedere una borsa che mi ha fatto perdere la testa e scoprire che non era di pelle! Se invece non hanno l’etichetta interna (anche se dovrebbero), potrete controllare dal sito dell’azienda, se hanno lo shop on line troverete il dettaglio della composizione e fare i vostri acquisti in tranquillità. Alcuni marchi, come ad esempio la linea cheap di Braccialini, sul sito indicano semplicemente “ecopelle”  e qui il dubbio sorge spontaneo: stiamo parlando di pelle finta o di vera ecopelle? Sapete vero di cosa sto parlando? :-)
Se avete ancora dubbi sul discorso ecopelle vi consiglio di dare una rilettura QUI e in meno di un minuto avrete le idee molto più chiare.
Tornando all’esempio di Braccialini, considerando che una borsa di questa marca costa in media mille euro, viene spontaneo pensare che se il modello in ecopelle costa intorno ai cento euro, probabilmente non stiamo acquistando un modello in vera pelle, però a scanso di equivoci (e di dubbi una volta tornate a casa) meglio evitare l’acquisto.
Ah un consiglio spassionato: non affidatevi al consiglio delle commesse, mai!!
A me è capitata una scena simile la scorsa estate, ero all’isola d’Elba col mio compagno e in un negozio di borse c’erano ancora i saldi e un sacco di borse troppo belle a prezzi molto interessanti. Probabilmente la commessa si ricorderà ancora di me, l’ho fatta diventare matta! Mi piacevano due borse: una di Versace Jeans e una di Tua Braccialini.
A questo punto vado alla ricerca dell’etichetta con l’aiuto della commessa che continuava a dirmi “sono in ecopelle, vai tranquilla!”, il tentativo di spiegarle il significato di ecopelle è stato decisamente inutile, la sua faccia lo dimostrava chiaramente. Comunque sulla  borsa di Versace Jeans c’era l’etichetta e non conteneva pelle, mentre in quella di Braccialini non c’era nulla. Secondo voi di quale mi ero innamorata? Ovviamente di quella senza etichetta, quindi parte la ricerca on line, ma niente… il sito non mi era di aiuto.
Così visto che la commessa iniziava ad annoiarsi ho proposto al mio compagno di andare a prendere un caffè e ho detto alla commessa che sarei tornata a breve (non penso ci abbia creduto). Ho continuato la ricerca su internet, ma niente, si parlava solo di ecopelle e così sono tornata e ho comprato quella di Versace Jeans.
La faccia della commessa quando sono tornata era un mix tra incredulità e terrore, poveraccia non doveva essere abituata a clienti vegan!  
Beh dopo questo aneddoto direi che è giunto il momento di passare  alla mia selezione, non mi dilungherei in altre chiacchiere, però ditemi quale modello preferite, sono curiosa :-)

New Look (fonte immagine Asos)
Skinnydip (fonte immagine Asos)
Skinnydip (fonte immagine Asos)
Skinnydip (fonte immagine Asos)
Skinnydip (fonte immagine Asos)
The Ragged Priest  (fonte immagine Asos)
The white Pepper  (fonte immagine Asos)
 Moschino cheap and chic
Asos
Monki (fonte immagine Asos)
Skinnydip (fonte immagine Asos)
Asos
Stella McCartney
Stella McCartney
Stella McCartney
Love Moschino
Love Moschino
Fun is not expensive (fonte immagine Yoox)
My Other Bag (fonte immagine Yoox)
Love Moschino




Commenti

  1. Ciao Stefania, mi piace molto il tuo blog. Ti confesso che non sono sicura di sapere cosa vuol dire eco pelle. Adoro le borse braccialini... Ma hai ragione l'etichetta è importante. Tra queste borse mio figlio mi farebbe comprare quella a forma di dinosauro, A me piace quella con le bocche... Bacio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Roberta sull'ecopelle c'è un fitto mistero :-)
      se hai voglia di approfondire ne ho parlato qui:
      http://fashionandveg1.blogspot.it/2014/11/utilizziamo-i-termini-giusti-ecopelle-o.html

      un abbraccio
      Stefania

      Elimina

Posta un commento