Abiti curvy

Elena Mirò



Ciao ragazze, oggi vedremo una bella collezione di abiti per donne curvy.
Io consiglio sempre di rivolgersi a negozi specializzati per scegliere l’abbigliamento giusto piuttosto che optare per la taglia più grande dei marchi rivolti a tutte le misure.
In passato quando ho lavorato come stilista in uno studio di moda mi occupavo anche della realizzazione di collezioni per un marchio specializzato in moda curvy. L’attenzione rivolta a questi capi è diversa dalle “comuni” collezioni perché in questo caso lo studio è tutto puntato sui tagli, le forme, i tessuti e le fantasie e non per far sembrare più magra la donna curvy, ma per valorizzare le forme nel modo giusto. Per questo motivo oggi ho selezionato per voi alcuni abiti di aziende specializzate o che hanno linee dedicate. 

Le stampe grandi tendono ad allargare, ma se il modello è studiato si può tranquillamente scegliere una fantasia in versione maxi. 
Vediamo degli esempi pratici iniziando dall'abito qui sotto con stampa a quadri grossi irregolari che gioca sul punto vita. Solitamente la donna curvy cerca di nasconderlo, con questo modello invece viene enfatizzato e il gioco di intreccio col tessuto che parte dal seno dà subito una visione più strizzata della vita. In questo modo per la gonna a matita è più facile valorizzare i fianchi generosi in  modo armonioso.


Asos Curve




Per chi preferisce una gonna più ampia è perfetto il modello a ruota, in questo caso ho scelto un abito con una maxi stampa floreale posizionata in punti strategici, ovvero lontano dai punti più formosi del corpo. Infatti troviamo i fiori lontano da seno, pancia e fianchi rendendo così il modello perfetto per la donna curvy. 
Asos Curve





Un'altra buona soluzione per utilizzare stampe floreali sono le sovrapposizioni di tessuti leggeri come nel caso del modello qui sotto. La stampa è sul tessuto trasparente sovrapposto ad un abito bianco che non appesantisce la figura e il vedo-non vedo delle gambe è perfetto anche per chi non si sente a proprio agio con lunghezze troppo corte.
Asos Curve






Le righe: meglio verticali per slanciare (come nel caso della prima foto in alto), ma se sono posizionate nei punti giusti saranno perfette anche orizzontali. Il modello qui sotto infatti ha delle righe larghe orizzontali su punti non critici, il risultato sarebbe stato differente se le righe fossero state all'altezza della pancia ad esempio.
Mango Violeta
Mango Violeta
Junarose (fonte immagine Zalando)



Passiamo ora ai modelli più semplici in tinta unita. Il  classico tubino nero aderente valorizza benissimo le curve, basti guardare la foto qui sotto.
Molte donne però non si sentono a proprio agio in tessuti troppo aderenti seppur comodi, non per questo bisogna rinunciare al tubino: basterà scegliere modelli con una linea leggermente più morbida come quelli subito sotto, il gioco sta nel tessuto più fluido  sui fianchi.


Asos Curve

Asos Curve
Asos Curve
New Look Inspire (fonte immagine Asos)







Più freschi e pratici gli abiti dalla linea più morbida con alcuni dettagli strategici.
Il modello in arancio qui sotto ad esempio ha la capacità di assottigliare i fianchi e nascondere le manigliette dell'amore. Le asimmetrie vi aiuteranno anche a slanciare la figura, l'apertura a goccia enfatizzerà con discrezione il seno e il girocollo gioiello fa risaltare anche le spalle più strette. 
Lovedrobe (fonte immagine Asos)
Junarose (fonte immagine Zalando)






Nel caso di abiti a sacchetto senza forme come quelli qui sotto spenderei due parole in più. Sono sicuramente tra i più pratici e i meno impegnativi se avete difficoltà a valorizzare le vostre curve e preferite nasconderle.  Come dico sempre l'importante è sentirsi a proprio agio quindi se optate per questo tipo di abito la parola d'ordine è: valorizzarlo!
In questo caso entrano in gioco gli accessori che come sempre hanno un ruolo importantissimo in ogni outfit.
Solitamente l'abito morbido o a sacchetto non è molto scollato quidi potrete optare per due tipi di collana: la maxi a girocollo a patto che sia molto preziosa (anche se rigorosamente fake) deve dare quel tocco in più al vostro abito, quindi sì a giochi di luce o colori a contrasto. Oppure la collana sottile e lunga, magari a più giri asimmetrici.
Per quanto riguarda la borsa sceglietela da portare a mano o ppure optate per tarcolline di piccola-media grandezza, magari con una bella catena dorata.
Le scarpe invece dovranno avere il tacco, il modello a sacchetto infatti tende ad allargare un pò la figura, quindi giocate di contrattacco con una bella decolletè.
In quasi tutte le foto che ho selezionato le modelle hanno scarpe col cinturino alla caviglia, accessorio che non valorizza  per niente le vostre gambe, quindi meglio lasciarlo a casa.
Sempre per allungare la figura potrete giocare con acconciature che vanno verso l'alto come uno chignon leggermente disordinato ad esempio o più in generale un raccolto perchè il capello lungo abbassa un pò l'intera figura. 

Mango Violeta
Junarose (fonte immagine Zalando)
OVS  Curvyglam
OVS Curvyglam


----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Commenti

  1. Bellissimi abiti che risaltano alcune caratteristiche che la donna curvy tende a nascondere..Personalmente mi piace l'abito a fiori effetto vedo-non vedo

    RispondiElimina
  2. Questo reportage mi è piaciuto molto. I tuoi consigli li seguo quasi alla lettera. Ieri ho fatto shopping e NIENTE RIGHE ORIZZONTALI. Hihihihi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravissima Nunzia :-) Mi fa piacere grazie davvero ♥

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Il vestito a righe di Mango è stupendo hai ragione fiori e righe posizionate nei punti giusti stanno benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio preferito è quello arancione :-) ciao cara!

      Elimina

Posta un commento