Trend autunno/inverno 2015-16: stile maschile

Zara



Tra i trend visti sulle passerelle per questo inverno troviamo un sacco di capi e accessori rubati dall'armadio maschile. Linee pulite ed essenziali, colori scuri e tagli eleganti sono le principali caratteristiche di questo trend. E così mentre l'uomo (perlomeno in passerella) diventa sempre più femminile nello stile, la donna si riscatta invertendo i ruoli e rubandogli tantissimi capi e accessori.
A voi piace questo stile? A me molto, ma sono comunque sempre pro-femminilità, quindi l'attenzione è tutta rivolta ai dettagli. Ok quindi al pantalone dal taglio classico abbinato a giacca e camicia, ma impreziosito da una bella collana ad esempio. Altro dettaglio da non trascurare è l'aspetto al di fuori dei semplici vestiti: non dimenticate uno smalto elegante, magari un bel rosso molto scuro, un rossetto o del gloss colorato.
Insomma maschili sì, ma mica siamo davvero maschi :-)
Si sa le tendenze vanno e vengono, magari il prossimo anno non vi piacerà più questo trend e allora come mascolinizzare il vostro guardaroba senza acquistare nuovi capi?
Basta puntare tutto sulla semplicità, del resto l'uomo indossa sempre l'essenziale, quindi tirate fuori un paio di pantaloni neri a sigaretta o morbidi, abbinateci una camicia basic, magari bianca o a righine azzurre e il gioco è fatto!
E le scarpe? Beh questo è un dettaglio da non trascurare...cosa indossa l'uomo elegante? Mocassini o oxford, ovvio! Se mancano nella vostra scarpiera non temete, questa stagione ne troverete davvero tantissime! Ho già selezionato un sacco di modelli che vi riproporrò in uno dei prossimi post, avrei voluto parlarne già  oggi, ma credo valga la pena di spendere qualche parola in più e dedicare a questo tipo di scarpe un articolo intero :-)

Zara
Zara
Zara
Zara
Zara
Mango
Mango
Mango
Mango
Mango
Mint & Berry (fonte immagine Zalando)

-------------------------------------------------------------------------------------------------------




Commenti

  1. Mi piace lo stile maschile, ma solo come "punto di partenza" da interpretare poi in modo assolutamente femminile!

    RispondiElimina

Posta un commento